Questo sito utilizza i cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Subentrare nell'attività di tassista

Definizione

Per "subentro" nella licenza di taxista s'intende il trasferimento della stessa dal titolare ad altra persona dallo stesso designata, purché in possesso dei requisiti prescritti per l'esercizio dell'attività. Il subentro può avvenire:
a) per atto tra vivi (per atto pubblico o scrittura privata autenticata);
b) a causa di morte del titolare.

Normativa di riferimento

• Legge 15 gennaio 1992 n.21 "Legge quadro per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea";
• Decreto Legislativo 30 aprile 1992 n.285 "Nuovo codice della strada";
• Legge Regionale 14 luglio 2009 n.11 "Testo unico delle leggi regionali in materia di trasporti";
• Legge Regionale 4 aprile 2012 n. 6 “Disciplina del settore dei trasporti”;
• Regolamento comunale per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea-taxi, ove vigente.

Prerequisiti

Nel caso di subentro per atto tra vivi la licenza per l'esercizio del servizio di taxi è trasferita, su richiesta del titolare, a persona dallo stesso designata a seguito di compravendita o affitto dell’azienda, purché in possesso dei requisiti prescritti per l'esercizio dell'attività. Per poter cedere l’azienda il titolare deve trovarsi in una delle seguenti condizioni:
a) sia titolare di licenza da cinque anni;
b) abbia raggiunto il sessantesimo anno di età;
c) sia divenuto permanentemente inabile o inidoneo al servizio per malattia, infortunio o per ritiro definitivo della patente di guida.

Nel caso di subentro per morte del titolare ("mortis causa"), la licenza, entro il termine massimo di due anni e previa autorizzazione del Comune:
- può essere trasferita ad uno degli eredi appartenenti al nucleo familiare dello stesso (qualora in possesso dei requisiti prescritti);
- può essere trasferita a terzi designati dagli eredi appartenenti al nucleo familiare del titolare, purché iscritti al ruolo dei conducenti di veicoli adibiti a servizi pubblici non di linea – Sezione autovetture, di cui all'art. 6 della Legge 15 gennaio 1992 n. 21, tenuto dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura della provincia in cui ha sede il comune che ha rilasciato la licenza, ed in possesso dei requisiti prescritti.
Premesso quanto sopra, i requisiti prescritti per l'esercizio dell'attività, che devono sussistere in capo al cessionario (o all'erede), sono i seguenti:
a) essere cittadino italiano ovvero di uno Stato dell’Unione Europea ovvero di altro Stato extra UE alle condizioni previste dal Decreto Legislativo 25 luglio 1998 n.286 (Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero);
b) rispettare le norme previste dal Codice della Strada (D. Lgs. 30/04/92 n.285 e successive modifiche ed integrazioni) relativamente alla conduzione di autoveicoli adibiti a taxi;
c) essere iscritto nel ruolo dei conducenti di veicoli adibiti a servizi pubblici non di linea – Sezione autovetture-, di cui all'art. 6 della legge 15 gennaio 1992 n. 21, tenuto dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura della provincia in cui è ubicato il comune che ha rilasciato la licenza in cui si intende subentrare; d) avere la proprietà o la piena disponibilità (anche in leasing) del veicolo per il quale sarà rilasciata la licenza;
e) avere la piena capacità di agire;
f) non avere trasferito precedente licenza o autorizzazione nei 5 (cinque) anni precedenti;
g) non essere titolare di licenza taxi rilasciata da altro Comune.

Cosa occorre

Per presentare l'istanza di subentro, il soggetto che subentra deve:

  • Accedere al portale impresainungiorno come utente registrato, seguendo la procedura di autenticazione richiesta dal sistema
  • Selezionare il settore di attività: Industria e artigianato > taxi, noleggio veicoli con conducente
  • Selezionare la scelta desiderata e poi cliccare il tasto "conferma" > avvio, gestione e cessazione di attività

Istruzioni per la compilazione

L’inoltro di una pratica deve avvenire esclusivamente tramite il portale impresainungiorno

Note

Il subentrante nella licenza deve obbligatoriamente, a pena di decadenza, iniziare il servizio entro il termine indicato dal regolamento comunale di riferimento (se esistente).
Al titolare che abbia trasferito la licenza non può esserne attribuita altra per concorso pubblico e non può esserne trasferita altra, se non dopo cinque anni dal trasferimento della prima.